Crea sito

Brioche agli albumi

Facebooktwitterpinteresttumblr

Non saprei nemmeno dire se si trattasse di un’illusione o realtà, non importava, volevo soltanto lasciarmi andare.

Bleenis allontanò le sue labbra soltanto quando sentì un rumore. Era il carillon. Stava tornando al suo posto in completa autonomia.

<< Forse tutto ha una sua ragione ma non era necessario aspettare tutti questi anni! >>, disse accarezzandomi la guancia.

<< Io… >>, iniziai a farfugliare.

<< No, non dire nulla. Chiudi gli occhi. >>

Stavolta si avvicinò lei ma riuscii a sentire il sapore del suo bacio solo per pochi secondi…

Non ricordavo nient’altro se non che poco dopo, avevo riaperto gli occhi e Bleenis era svanita. Ero disteso su un letto. << Possibile che fosse tutto frutto della mia fantasia? >>, mi domandai.

Questo finché non notai un bicchiere quasi vuoto di birra posato sul comodino accanto a me. I miei amici, all’improvviso tutto aveva un senso.

Mi avevano detto che dovevo rilassarmi e non pensare più a lei, dovevo sospettare qualcosa quando aggiunsero che avevano il rimedio giusto ad ogni male. Non si riferivano certo all’alcool ma piuttosto a qualcosa che gli avevano buttato dentro.

<< Beh, più tardi faremo i conti! Ora devo trovare Bleenis… >>

Avevo deciso di raccontarle ogni cosa, non volevo più trascorrere un altro secondo a guardarla tra le braccia di un altro. Questa volta avrei seguito il mio istinto.

Se non fosse che nel momento in cui stavo per uscire da quella camera per andare a cercarla in mezzo a quel fiume di gente sicuramente già troppo ubriaca, passò un altro me che per un caso fortuito non mi aveva nemmeno notato.

Restai fermo, il fiato sospeso.

Ero ancora nelle mani di un assurdo trip o il mondo reale si era improvvisamente mescolato a quello del mio subconscio?

(Map of the mind – Fine)

 

Brioche agli albumi e sciroppo d'agrumi 02

 

INGREDIENTI (PER 4 PERSONE):

  • 300 gr di farina manitoba
  • 2 albumi (a temperatura ambiente)
  • 60 gr di zucchero
  • 80 ml di latte
  • 70 gr di burro
  • 8 gr di lievito di birra
  • 1 pizzico di sale

PER LA MARINATURA:

  • succo di 1 arancia
  • succo di ½ pompelmo
  • 1 cucchiaino di miele di acacia
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

PER SPENNELLARE:

  • 1 tuorlo (o latte)

PREPARAZIONE:

Miscelate tutti gli ingredienti per lo sciroppo e lasciateli riposare per almeno un paio d’ore, ma l’ideale sarebbe mezza giornata in modo da amalgamare i vari sapori.

Lavorate gli albumi con lo zucchero ed il sale a lungo fino ad avere un composto spumoso.

Sciogliete il lievito nel latte tiepido e tenete da parte.

Disponete la farina a fontana con un buco al centro e versatevi gli albumi seguiti dagli aromi (quelli di agrumi intendo! :mrgreen: ) quindi lavorate brevemente l’impasto fino ad assorbimento.

Unite il latte con il lievito ed impastate il tutto per almeno 10 minuti.

Infine aggiungete un pò alla volta il burro morbido fino ad incordare.

Lasciate lievitare in un luogo asciutto per circa 3 ore (ma anche in questo caso più è lungo il tempo di riposo, meglio è!).

Passato questo tempo riprendete l’impasto e praticate le pieghe di tipo 2.

A questo punto dividete il panetto a metà, formare dei cordoncini grandi quando la lunghezza del vostro stampo da plumcake, intrecciateli tra loro e mantenete le due estremità leggermente rivolte verso il basso.

Imburrate lo stampo, adagiatevi la treccia, ponetela in forno spento e lasciate riposare per un’altra oretta.

Ultimate spennellando uniformemente la superficie con un tuorlo leggermente sbattuto.

Infornate a 180° per circa 20 – 25 minuti.

Una volta cotta lasciatela intiepidire prima di estrarla.

Decorate con dello zucchero a velo o della granella di zucchero o ancora con della frutta secca(in entrambi i casi cospargetevi la brioche prima di metterla a cuocere) .

Insomma sbizzarritevi pure.  😀 

 

Facebooktwitterpinteresttumblr