Crea sito

Dalla tradizione calabrese arrivano i cudduraci

Facebooktwitterpinteresttumblr

Si sgranocchiano la domenica di Pasqua e sono facili da realizzare, in anteprima per voi i cudduraci.

Questi biscotti sono alquanto ingannevoli perché al tatto appaiono durissimi, ma appena li addenti sono friabili e al tempo stesso morbidi.

Il nome di queste dolci prelibatezze deriva dal greco kollura che significa corona, la forma più usata per realizzarli (volgarmente detta dai comuni mortali a ciambella).

Secondo la tradizione questi dolci venivano preparati dalle giovane fidanzate per i loro amati.

Rigorosamente a forma di cuore o di “pupe” con un uovo sodo posto sul ventre, essi simboleggiavano l’amore ed erano di buon auspicio per la futura prole.

Più grandi erano i biscotti e più forte era il legame tra i due.

Proprio come nelle scarcelle pugliesi,va aggiunto un uovo sodo su ogni porzione di dolce (alcuni le inseriscono anche nell’impasto) prima di metterle in forno.

Operazione che io ho omesso.

Inoltre ho provato ad aromatizzare una parte della frolla con il liquore Strega al posto di quello all’anice e sono una vera festa per il palato.

A voi la ricetta.

INGREDIENTI (PER 6 PERSONE)

  • 500 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 175 gr di zucchero
  • 125 gr di burro
  • 60 ml di latte intero
  • 12 gr di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino raso di ammoniaca
  • 1 bicchierino di liquore all’anice
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • scorza grattugiata di un’arancia + 1 di limone

PER ULTIMARE

  • latte q.b.
  • zuccherini colorati q.b.

PREPARAZIONE

Setacciate la farina con il lievito e disponetela a fontana in una terrina piuttosto capiente.

Formate un buco al centro e versate le uova, il burro morbido tagliato a dadini, l’ammoniaca sciolta nel latte e gli aromi.

Amalgamate brevemente tutti gli ingredienti quindi rovesciate l’impasto su una spianatoia e continuate a lavorare l’impasto fino ad avere un panetto sodo e omogeneo.

Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per mezz’oretta.

Passato questo tempo spolverate il vostro piano di lavoro con un po’ di farina e create dei biscotti dalla forma che preferite: cuori intrecciati, campanelle, colombine, cordoncini e così via.

Spennellateli, infine, con poco latte e ricopriteli con una manciata di zuccherini colorati.

Cuocete in forno caldo a 180° per 12 – 15 minuti (non di più altrimenti induriscono).

Facebooktwitterpinteresttumblr