Crea sito

Foglie di acero (di pasta matta)

Facebooktwitterpinteresttumblr

Sapete com’è, no?

Quando l’estro creativo ti acchiappa non ti molla finché non lo assecondi.

E dal momento che l’estate lascerà presto il posto all’autunno, tra studenti in preda a un attacco di panico, sommersi da compiti che non hanno fatto e quante pagine su Facebook cercano di supportare questi valorosi ragazzi.

Ogni anno è sempre la stessa storia… abbiamo capito!

Comunque stavo pasticciando un po’ alla ricerca di qualcosa d’interessante ma le cose non sono andate esattamente come mi aspettavo.

Questo non significa che mi sia arresa di fronte al fato avverso e così ho preparato queste sfogliette croccanti che ricordano l’autunno, la stagione in cui tutto torna a essere frenetico, le foglie degli alberi iniziano a diventare secche e assumono delle bellissime tonalità.

Ah dimenticavo, la pasta matta non è una parente della mucca pazza bensì una sorta di “lontana cugina” della famosa pasta fillo.

Proveniente da casa Artusi, si tratta di un impasto economico, con pochi grassi e facile da preparare.

Nella ricetta originale gli ingredienti sono solo tre ovvero farina, acqua e sale.

Il mio è un piccolo riadattamento in onore di queste foglie-sfoglie-spoglie.

C’è chi suggerisce di utilizzarla come base per una torta salata o per realizzare uno strudel, idee valide.

Si tratta di una preparazione talmente versatile da poter essere modificata e utilizzata anche da chi segue un’alimentazione vegana.

INGREDIENTI (PER 6 PERSONE*)

  • 400 gr di farina 00
  • 200 ml di acqua*
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 8 gr di sale
  • pepe e rosmarino q.b.

*In questo caso l’ho sostituita con della zucca.

PREPARAZIONE

Mondate la zucca, lavatela, tagliatela a cubetti e lessatela (regolando di sale e pepe) per circa 15 – 20 minuti.

Una volta cotta ed intiepidita, frullate la zucca in un mixer con un pò di rosmarino.

Disponete la farina a fontana sul vostro piano di lavoro e versate al centro la zucca, l’olio ed il sale.

Lavorate velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto elastico ed omogeneo.

Lasciate riposare avvolta in un canovaccio per mezz’ora a temperatura ambiente.

Passati questi 30 minuti riprendete l’impasto e prelevatene dei pezzetti di circa 50 – 60 gr ciascuno, formate delle palline, spolverate leggermente il piano che state utilizzando e con un mattarello tirate la pasta in una sfoglia non troppo sottile.

A questo punto non so se esistano degli stampi appositi per le foglie, io ho fatto così:

armatevi di coltello dalla punta affilata, prendete una foto di una foglia d’acero ed incidete la pasta ricreando l’immagine (non vi preoccupate se non è uguale o ha qualche imprecisione, le darà un effetto più… naturale! Per restare in tema 😆 ).

Adagiate un pò alla volta le foglie su una placca rivestita con della carta forno e salate leggermente la superficie.

Infornate a 180° per 10 – 15 minuti.

Appunti di bordo:

* Nel caso si voglia destinare la pasta matta per altri scopi, le dosi indicate sono per una tortiera del diametro di 26 cm.

Facebooktwitterpinteresttumblr