Crea sito

Tortellini homemade ripieni di zucca, patate e ricotta

Facebooktwitterpinteresttumblr

Tempo fa ho scoperto l’esistenza di un incredibile festival chiamato Burning man, letteralmente ”uomo che brucia“, che si svolge nel Black Rock Desert, in Nevada.

 

Un’enorme sagoma di legno accoglie visitatori da tutto il mondo come simbolo di unione e condivisione, un modo per allontanarsi dalla vita di tutti i giorni e vivere un’esperienza unica nel suo genere che ti permette di stare a contatto con la natura e riscoprire quanto si possa essere diversi e simili allo stesso tempo.

No, mi spiace. Nel fuoco non potete gettarci nessuno!

Ogni anno per un’intera settimana potrete godere di ogni sorta di evento… improvvisato! Il bello di quest’esperienza sta proprio nel fatto che nulla è pianificato o è acquistabile.

Il Burning Man ci mette la musica mentre voi siete i protagonisti di esibizioni, giochi da organizzare, doni da fare o ricevere e vivande (o altro) da barattare.

E’ vietato girare in macchina, in compenso però la notte proverete il brivido di accamparvi in compagnia di altre 65.000 persone di nazionalità diverse dalle vostre.

Certo, il costo del biglietto è un po’ salato ma sono abbastanza sicura che ne valga ogni centesimo.

pizap.com14297242308651

INGREDIENTI (PER 4 PERSONE)

  • 400 g di farina 00
  • 5 uova
  • 1 cucchiaino di sale

PER IL RIPIENO

  • 400 g di ricotta vaccina
  • 100 g di patate
  • 250 g di polpa di zucca
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.

PER LA FONDUTA DI ASIAGO

  • 20 ml di latte
  • 150 g di Asiago

PREPARAZIONE

Lavate e mondate e la zucca, tagliatela a pezzetti e cucinatela a vapore per 15 minuti.

Lessate le patate con la buccia in acqua salata bollente, poi passatele in uno schiacciapatate e mettetele da parte.

Disponete la farina a fontana su una spianatoia, praticate un buco al centro e aggiungete le uova sbattute con il sale; poi cominciate ad incorporare la farina dai lati.

A quel punto potete lavorare tutti gli ingredienti per ottenere un impasto liscio ed elastico.

Avvolgete la pasta nella pellicola o in un canovaccio e lasciatela riposare per 30 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno mescolando la purea di patate con la ricotta, la zucca, l’uovo e il parmigiano grattugiato. Aggiungete anche un po’ di sale e pepe.

Riprendete il panetto, “sporcate” con un po’ di farina il vostro piano di lavoro e stendete la pasta con un mattarello.

Deve diventare una sfoglia piuttosto sottile.

Ricavate delle lunghe strisce e man mano distribuitevi sopra la farcia lasciando un po’ di spazio tra un mucchietto e l’altro.

Ricoprite con un’altra striscia di pasta e ritagliate i tortellini con l’aiuto di una rotella tagliapasta per ricavarne tanti quadrati.

Adesso però tocca alla fonduta!

Tagliate a dadini l’asiago, immergetelo in un pentolino con il latte e attendete che si sciolga a fuoco basso.

Il formaggio dev’essere morbido, filante e non troppo addensato.

Ponete una pentola sul fuoco e cuocete i tortellini in acqua salata bollente.

Non appena salgono a galla son pronti per essere scolati e adagiati sulla fonduta di Asiago.

Facebooktwitterpinteresttumblr