Crea sito

Ciambella al limoncello e prezzemolo

Facebooktwitterpinteresttumblr

Guardarsi negli occhi.

In un’epoca in cui tutto è così frenetico spesso dimentichiamo questo semplice gesto.

A volte perché se qualcuno ci guarda intensamente trasmettiamo qualcosa… amici, parenti, amori… eh no, giù la maschera tanto sei fregato!

Uno sguardo non può ingannare, sembra banale ma è così.

Un pò per imbarazzo, un pò perché ” non ho un attimo da perdere “. C’è sempre qualcosa per rimandare.

E non guardare una persona negli occhi per capire come sta.

La risposta più sincera che potrete mai ricevere risiede proprio lì, non si scappa.

Sempre che non abbia un paio d’occhiali da sole… vedi lì si complica un pò la faccenda!

Ma se hai il dono di leggere nella mente (beato te), allora si un supereroe e vai a sbirciare.

Secondo uno studio recente pubblicato dal quotidiano N. Y. Times viene fuori che guardarsi per 4 minuti consecutivi, finché non ti si addormentano le gambe, ti viene mal di testa o diventi cieco come una talpa (va bè dai, ho buttato lì il mio innato umorismo fuori posto), senza mai distogliere lo sguardo stabilisce una sintonia tra due persone. Le avvicina emotivamente insomma.

Certo da un lato immagino uno scenario nel quale prendono due sconosciuti random, li fanno sedere e devono restare lì, ad osservarsi.

Alla fine dovrà esserci il fantomatico colpo di scena con tanto di applausi se no si chiederanno perché proprio quella mattina dovevano uscire di casa.  :mrgreen:

Capitolando su youtube i ” SoulPancake ” hanno voluto verificare la veridicità di questa teoria, hanno preso 12 teste tra chi sta insieme da tutta una vita e chi (appunto) non si conosce e… beh, guardate voi stessi cos’è successo!  😉

L’intensità, la dolcezza, il dolore, la nostalgia… scegliete qualcuno e perdetevi nel suo sguardo per 4 minuti.

Fa bene all’anima e potreste persino scoprire qualcosa di voi che ancora non sapevate.

E poi c’è l’uomo con i baffi ed io ho un debole per questo piccolo dettaglio!  😀

 

pizap.com14437112458231

 

 

INGREDIENTI (PER 4 PERSONE):

  • 500 gr di farina 00
  • 150 ml di latte
  • 100 ml di acqua
  • 8 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaio di miele
  • 3 cucchiai di yogurt bianco
  • 10 gr di prezzemolo
  • 20 gr di grana grattugiato
  • 2 – 3 cucchiai di limoncello
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 6 gr di sale

PREPARAZIONE:

Intiepidite il latte e scioglietevi il lievito con il miele.

Formate la classica fontana con la farina quindi versate al centro il latte, lo yogurt, il prezzemolo precedentemente tritato il grana ed il limoncello.

Lavorate l’impasto per pochi minuti quindi unite l’acqua tiepida dove avrete sciolto il sale.

Aggiungete infine l’olio e continuate ad impastare fino a quando non sarà completamente assorbito, dopodiché lavorate il composto per circa 10 minuti.

Formate una palla e lasciate riposare in un luogo asciutto per circa 3 ore.

Passato questo tempo rovesciate l’impasto su un piano leggermente infarinato e praticate le pieghe del secondo tipo.

A questo punto stirate la pasta in una sfoglia rotonda e non troppo sottile.

IMG_0667

Arrotolate per lungo l’impasto per circa 3/4, tagliate la parte lasciata libera per avere delle strisce (della stessa misura).

download

Ruotatele e avvolgete ogni striscetta dell’impasto intorno al resto della pasta (più facile a farsi che a dirsi, guardate la foto! 🙄 ).

Lasciate lievitare per un’altra oretta in forno spento.

Infine spennellate la ciambella con un pò di latte ed infornate a 180° per 25 – 30 minuti.

Sfornate e lasciate intiepidire un pò prima di consumarlo.

Anche se il mio consiglio è di lasciarlo riposare una notte avvolto nella pellicola perché il giorno dopo i sapori si saranno amalgamati e sarà tutta un’altra storia.  😉

Facebooktwitterpinteresttumblr